(IN) Netweek

MONZA

Le origini della Festa della mamma

Share

Carissime lettrici della rubrica Info Mamma, domenica è la vostra festa! Ma da dove viene e qual è il senso di questa tradizione? La Festa della mamma si celebra ogni anno la seconda domenica di maggio, momento simbolo del passaggio dalla stagione fredda all'esplosione dei colori e degli odori dell'estate, della vita stessa. Le radici di questa tradizione sono antiche e certamente legate al culto della fertilità. Ma a chiedere che la Festa della mamma diventasse un momento di celebrazione nazionale fu una certa Julia Ward Howe nel lontano 1870. Statunitense pacifista, Julia lottava per l'abolizione della schiavitù e propose l'istituzione di una festa della mamma, che rappresenta la vita, come simbolo di riflessione contro la guerra, portatrice di morte e distruzione. Contestualmente, anche un'altra donna, tale Anna Jarvis del Virginia, si impegnò perché venisse celebrata una festa di questo tipo. Con ancor più fervore quando la sua mamma, amante dei garofani, si spense. Bisognava istituire un giorno per ricordare l'importanza delle mamme e consentire a tutti di essere consapevoli della loro presenza prima della loro inevitabile scomparsa. Il simbolo, per Anna doveva naturalmente essere proprio il garofano. Rosso per le mamme in vita, bianco per quelle venute a mancare. Così, nel 1908, a Grafton si celebrò la prima Festa della mamma. In Italia, la festa venne riconosciuta, per la prima volta, nel 1957 ad Assisi.

Leggi tutte le notizie su "Monza"
Edizione digitale

Autore:cbt

Pubblicato il: 09 Maggio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.