(IN) Netweek

MONZA

Corso per Sommelier, si comincia il 24 settembre «I corsi si articolano ciascuno in quindici lezioni e sono previste tre degustazioni di vini per serata. La sessione pomeridiana perfetta per chi lavora di sera»

Share

L'Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Monza e Brianza è diventata negli anni un vero punto di riferimento in città e nei dintorni per tutto ciò che ha a che fare con il bere di qualità. «La nostra delegazione è una delle più numerose della Lombardia - spiega il sommelier Paolo Valente - Contiamo infatti oltre 500 tesserati, un numero importante per la nostra realtà».

L'Associazione, che collaborerà come partner tecnico alla seconda edizione della Monza Wine Experience in calendario dal 17 al 20 settembre prossimi, si è guadagnata la fiducia dei wine lovers grazie alla professionalità dimostrata con i diversi corsi e agli eventi proposti negli anni. «Sono centinaia le persone che fino a oggi hanno scelto di percorrere insieme a noi un cammino di formazione in materia di cultura enologica - spiega il responsabile - I riscontri sono sempre molto positivi, tanto che tutti i tre livelli di corso per sommelier risultano sempre molto seguiti».

Gli incontri si tengono nella sede di via Borgazzi 83, con ingresso da via Gorizia: «Qui non ospitiamo solo le lezioni - aggiunge Valente - ma anche gli altri eventi di degustazione cibo/vino aperti a tutti gli appassionati del bere di qualità».

Il sommelier passa poi a illustrare i contenuti dei tre livelli di corso: «Il primo - spiega - insegna la tecnica di degustazione. Inoltre, vengono illustrati i vari metodi di produzione del vino, degli spumanti, dei passiti, dei distillati e anche delle birre. Non sembri strano il fatto che in un corso per sommelier si insegni anche tutto in materia di birra, in realtà, infatti, anche questa bevanda rientra tra gli interessi della nostra categoria.

Il secondo livello introduce lo studio dei vitigni suddivisi per area geografica andando ad approfondire le caratteristiche dei diversi vini e delle uve da cui sono ottenuti. Infine, il terzo livello è focalizzato intorno all'abbinamento cibo/vino. In sostanza, si guidano i partecipanti all'incontro tra sapori spiegando i motivi per i quali a determinati cibi devono essere abbinati particolari varietà di vino e non altre. Tutti e tre i livelli prevedono 15 lezioni, ciascuna della durata di due ore e un quarto. Per ogni lezione è previsto l'assaggio di almeno 3 vini diversi con l'obiettivo di dare un risvolto pratico alla teoria appresa dagli insegnanti o dai libri. Tutti i docenti coinvolti nei corsi sono qualificati AIS, mentre - a seconda del tema trattato - agli incontri possono partecipare di volta in volta anche produttori, titolari di cantine ed esperti di settore. Al termine del terzo livello, previo apposito esame, viene rilasciato il diploma di Sommelier». Sull'importanza di questo attestato, Valente non ha dubbi: «Chi consegue il diploma ha la possibilità di intraprendere un

'

entusiasmante carriera professionale nei ristoranti, nei bar, nelle aziende e nei luoghi di comunicazione dedicati al vino e all'enologia. Le aziende vitivinicole, infatti, sono sempre più spostate sull'accoglienza, per questo hanno bisogno di professionisti che siano in grado di raccontare i loro vini, le caratteristiche che li rendono differenti e pregiati, le qualità dei vitigni dalle cui uve si ottengono e le tecniche di vinificazione. Non solo, una volta conseguito il diploma, chi lo desidera e ne è in grado può anche diventare relatore AIS fino a raggiungere un livello di preparazione tale da poter tenere corsi a propria volta». Infine un cenno agli orari dei corsi: «Accanto alla sessione serale - conclude Valente - abbiamo anche pensato di introdurne una pomeridiana. Questo perché molti dei nostri iscritti lavorano nel settore della ristorazione e quindi di sera non riescono a frequentare. Con la sessione pomeridiana si ovvia a questo problema permettendo anche a chi è già un addetto ai lavori di perfezionarsi e di arricchire il proprio curriculum con il nostro diploma di sommelier».

Nello spazio pubblicitario sottostante sono disponibili tutte le informazioni per contattare la sede ed, eventualmente, per sottoscrivere l'iscrizione. Le lezioni cominceranno il 24 settembre per il corso di primo livello e il 14 ottobre per il secondo. Infine, il terzo livello è in calendario a partire da gennaio.

Leggi tutte le notizie su "Monza"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 08 Settembre 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.